PALEONEWS

Carousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel image

DAL NEANDERTHAL AL MUSEO: LE ORIGINI DI UN’OFFERTA CULTURALE.

Incontro con Bärbel Auffermann direttrice del Neanderthal Museum di Mettmann (Germania)

Qual è il percorso che, dalla scoperta dell’Uomo di Neanderthal, porta alla costruzione di un museo? Una domanda a cui cercherà di rispondere il secondo appuntamento di Paleocity, ciclo di 4 incontri in cui i protagonisti dei più importanti musei e luoghi della cultura legati all’antropologia e alla paleontologia raccontano al pubblico le proprie esperienze.

A confrontarsi con le potenzialità del contesto altamurano sarà Bärbel Auffermann, direttrice del Neanderthal Museum di Mettmann (Germania) che in un dialogo con Luca Dal Pozzolo della Fondazione Fitzcarraldo esporrà il caso del museo di Neanderthal, la costruzione del suo sistema di offerta e la

strutturazione delle sue funzioni. Un racconto di una tra le principali esperienze internazionali, che ha sviluppato modelli innovativi di valorizzazione del proprio patrimonio paleontologico.

PROGRAMMA

PALEOCITY 2

DAL NEANDERTHAL AL MUSEO: LE ORIGINI DI UN’OFFERTA CULTURALE.

venerdì 31 gennaio 2020, ore 19.30

Altamura, Teatro Mercadante

Bärbel Auffermann, direttrice del Neanderthal Museum di Mettmann (Germania)

Luca Dal Pozzolo Fondazione Fitzcarraldo

Carousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel image

Apertura straordinaria della laguna dei dinosauri

Alla fine degli anni ’90 è stata scoperta un’ampia superficie ad orme di dinosauro - all’epoca stimate per diverse migliaia- sul piano di una cava dismessa in località Pontrelli, a 6 km a SE di Altamura, lungo il tracciato della Via Peuceta che segna il cammino materano tra Bari e Matera.

Si tratta di uno dei più importanti ritrovamenti nel mondo ed è la conferma/testimonianza dello sviluppo di una estesa piattaforma carbonatica chiamata Piattaforma Carbonatica Apula, ampia almeno alcune centinaia di chilometri, dall'attuale costa tirrenica della penisola italiana in Basilicata fino alla costa Adriatica pugliese, e lunga circa un migliaio di chilometri, dal massiccio della Maiella fino almeno al confine costiero fra Albania e Grecia.

Dall’inizio di quest’anno, per iniziativa del Segretariato Regionale MiBAC per la Puglia, è in atto una convenzione finalizzata allo studio e alla conservazione delle impronte di dinosauro rinvenute nell’importante geosito. L’intervento include il rilevamento paleontologico e stratigrafico, una serie di analisi di laboratorio e su ripetuti rilievi fotogrammetrici, nonché per il più attento monitoraggio dei lavori e dello stato di salute delle orme.

Con la presente iniziativa si vuol rendere conto alle istituzioni, all'amministrazione locale e a tutta la comunità di Altamura del lavoro che si sta portando avanti in Cava Pontrelli e delle metodologie di studio che guidano le attività.

PROGRAMMA

L'iniziativa vede al proprio interno due momenti distinti.

L'evento principale è la conferenza aperta alla cittadinanza, che si terrà sabato 19 ottobre 2019.

Orario: 11:00

Luogo: Teatro Mercadante, Via dei Mille 159, Altamura

Conferenza di presentazione delle metodologie di studio e avanzamento lavori in Cava Pontrelli. Ingresso gratuito.


Per giovedì 17 ottobre 2019, organizziamo una mattinata di escursioni guidate in Cava Pontrelli.

Orario: 9:00-13:00

Luogo: Cava Pontrelli, SP 235, Altamura

Iniziativa dedicata al territorio: incontro con i ricercatori impegnati nello studio della superficie ad orme.

Partecipazione: su prenotazione e fino ad esaurimento turni.

Per contatti e prenotazioni: Tel. 340.2645147 - E-mail dinosauridialtamura@gmail.com, dal 2 settembre al 15 ottobre 2019, orario: 10:00-13:00/ 15:00-18:00.


ORGANIZZATORI E SPONSOR

Segretariato Regionale MiBAC per la Puglia

Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bari

Comune di Altamura

Università degli Studi Aldo Moro di Bari- Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali e Sistema Museale di Ateneo

COBAR S.p.a.

CoopCulture

EN.SU s.r.l.

Tesoro s.r.l

Al via PALEOCITY 2019/2020

Al via il ciclo di incontri di approfondimento rivolti alla comunità altamurana e pugliese, agli operatori culturali, turistici e commerciali del progetto di valorizzazione a sistema dei percorsi dell’Uomo di Altamura - scheletro completo e intatto risalente al Paleolitico scoperto 26 anni fa nella grotta di Lamalunga.

I momenti di approfondimento – all’interno del programma di eventi PALEOCITY sul Neanderthal di Altamura e i dinosauri di Cava Pontrelli – saranno occasioni di scambio e confronto con analoghe esperienze nazionali e internazionali per ragionare sulle prospettive di sviluppo delle potenzialità del contesto altamurano.

L’obiettivo è quello di sviluppare partecipazione e dibattito con gli attori sul territorio per costruire una visione condivisa del futuro, che vada oltre i confini di un’intera regione.

Il 17 e 19 ottobre, grazie all'apertura straordinaria del cantiere in corso per lo studio e la messa in sicurezza delle orme di dinosauro a Cava Pontrelli, abbiamo potuto vedere le tracce del passaggio di questi straordinari animali risalenti a circa 80 milioni di anni fa.

Seguiranno altri 2 appuntamenti:

- il 24 ottobre a Bari durante l’ultima tappa di ArtLab 2019, piattaforma indipendente italiana dedicata all’innovazione delle politiche, dei programmi e delle pratiche culturali;

- il 25 ottobre ad Altamura per discutere insieme ad ospiti nazionali e internazionali delle prospettive del nostro patrimonio paleoantropologia.


PALEOCITY ad ARTLAB BARI 2019

Bari, giovedì 24 ottobreore 10.45 - 12.30 | Università degli Studi di Bari, Salone degli Affreschi

PROGETTI SOTTO LA LENTE: L’UOMO DI ALTAMURA

(Per partecipare all'incontro è necessario iscriversi su www.artlab.fitzcarraldo.it)

I numerosi siti di interesse presenti nel territorio altamurano sono in grado di elevarlo a destinazione turistica di eccellenza solo se opportunamente connessi e valorizzati nell’insieme. I risultati ottenuti dal Museo dell’Evoluzione Umana di Burgos possono fornire preziose indicazioni per le strategie di valorizzazione delle Orme dei Dinosauri e del Centro di Lamalunga, dove è stato scoperto l’Uomo di Altamura, e dei territori circostanti.

PROGRAMMA

Conduce

  • Ion de la Riva Guzmán de Frutos, Consigliere Culturale Ambasciata di Spagna in Italia

Interventi

  • Juan Luis Arsuaga, Director Científico Museo de la evolución humana, Burgos & Sierra de Atapuerca, Spagna
  • Luca Dal Pozzolo, Responsabile Scientifico, Area Ricerca e Consulenza, Fondazione Fitzcarraldo
  • Giorgio Manzi, Professore di Antropologia, Università La Sapienza di Roma
  • Rosa Melodia, Sindaca di Altamura

(Con servizio di interpretariato LIS)

Carousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel image

PALEOCITY: un confronto con il Museo dell'Evoluzione Umana di Burgos

Venerdì 25 ottobre | Altamura

ore 19.00 - 20.30 | Teatro Mercadante di Altamura

LA VALORIZZAZIONE DEI LUOGHI DEL NEANDERTHAL DI ALTAMURA: UN CONFRONTO CON IL MUSEO DE LA EVOLUCION HUMANA DI BURGOS

(Ingresso libero)

Il Comune di Altamura, ha da poco acquisito lo studio di fattibilità elaborato da Fondazione Fitzcarraldo denominato "I percorsi dell'uomo di Altamura: verso la valorizzazione a sistema dei luoghi del Neanderthal, della grotta di Lamalunga, della Cava Pontrelli e degli altri siti e beni di interesse paleontologico e paleonatropologico", un punto di partenza per sviluppare strategie condivise di valorizzazione del territorio.

L'incontro con il famoso paleoantropologo spagnolo Juan Luis Arsuaga, direttore del Museo dell'Evoluzione Umana di Burgos, sarà l'occasione per conoscere uno tra i casi di valorizzazione di beni del patrimonio paleontologico più interessante del panorama europeo.


PROGRAMMA

Conduce

  • Nino Perrone, Assessore alle Culture, Comune di Altamura

Interventi

  • Rosa Melodia, Sindaca di Altamura
  • Luca Dal Pozzolo, Fondazione Fitzcarraldo

Interventi in video

  • Juan Luis Arsuaga, Director Científico Museo de la evolución humana, Burgos & Sierra de Atapuerca, Spagna
  • Ion de la Riva Guzmán de Frutos, Consigliere Culturale Ambasciata di Spagna in Italia